I wish it, I want it: 2.55

Febbraio del 1955, 2.55, è questa la data che segna la nascita dell’oggetto dei desideri di molte donne, ma anche una piccola rivoluzione, un po’ come la creazione del tailleur, disegnato dalle stesse mani che hanno realizzato la 2.55: Coco Chanel.

La fashion designer francese, fondatrice della omonima maison, oggi in mano a Karl Lagerfeld, si è ispirata ad una donna che potesse essere elegante ma allo stesso tempo pratica e comoda per la realizzazione di questa borsa: la 2.55 è infatti una borsa che va portata a tracolla, in maniera da lasciare le mani libere.
Inizialmente realizzata in jersey (lo stesso tessuto dei tailleur), fu poi reinventata in pelle d’agnello.
La 2.55 è famosa per le sue impunture a forma di rombo, metalassè, riprese dalle giacche per gli stallieri di quegli anni, e il raffinatissimo design a cui si mescola la storia della stessa artista.
Ci sono molti ricordi della vita di Coco legati a questa borsa: la catena che funge da tracolla è ispirata ai portachiavi dei guardiani dell’orfanotrofio dove la stilista francese passò i primi anni della sua vita, anche l’interno bordeaux (o nero per qualche edizione vintage) di queste borse è collegato a questo mondo, in particolare al colore delle uniformi dei bambini.
Qualche storia dice che Coco nascondesse nella patta interna della borsa le lettere d’amore dei tanti amanti, mentre riponesse il denaro e le monete nella tasca sul retro.
La chiusura di questa borsa era inizialmente rettangolare, Mademoiselle Lock appunto (il nome allude al fatto che la stilista non si sposò mai), ma successivamente quando la maison francese passò nelle mani di Karl Lagerfeld lo stilista reinventò la 2.55, modificando la chiusura con lo stemma con le due C, Double C Lock o Classic Flap, e inserendo nella catena delle strisce di pelle intrecciata
Nel 2005 Kaiser Karl, per il 50 compleanno della 2.55, realizzò una riedizione del modello disegnato da Coco Chanel: 2.55 Reissue.

Grazie per esser passato da me  || Thanks for reading 

 
FOLLOW ME ON:

 

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo dove (e con chi) preferisci

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email
Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio

Content creator appassionata di fotografia! Vivo in mezzo alla natura e ho trovato la mia anima nel cottagecore.

10 Commenti


misscarrie79
21/10/2013 at 15:09
Reply

Bellissime! Chissà se un giorno potrò comprarne una?!?!?!?!
http://misscarrie79.blogspot.it/
https://www.facebook.com/pages/Misscarrie79-Fashion-Blog/125226864298074


alessia sica
21/10/2013 at 15:15
Reply

Fantastica *.* la vorrei anche io!!

Baci
Alessia
The New Art of Fashion


Ana
21/10/2013 at 16:08
Reply

amazing pics

http://www.lessismoreblog.com


Vittoria Ottaviano
21/10/2013 at 17:19
Reply

bellissimo post,
finalmente qualcuno che parla di cosa c’è dietro gli oggetti del desiderio 🙂
personalmente adoro la 2.55 e un giorno sarà mia senza ombra di dubbio 😀
LOSTILEUNGIOCO
FACEBOOK


linsey sijmons
21/10/2013 at 17:52
Reply

I have the classis black one 🙂

WITH LOVE,
LINSEY / POSE-BLOG.COM


Vittoria Gallacci
21/10/2013 at 19:00
Reply

Potrei morire per una borsa del genere. E’ davvero il mio sogno ♥

Vittoria from 5 IN THE MORNING
http://vittoriafiveinthemorning.blogspot.it/


Poupette
21/10/2013 at 21:50
Reply

Come si fa a non desiderarla…è la signora delle borse lei!


Elisa Bellino
21/10/2013 at 21:53
Reply

>3 adoro !


Alessandra Heidelberg
21/10/2013 at 22:44
Reply

anche io vorrei una di queste borsette!
Alessandra
http://www.alessandrastyle.com


Leonor
22/10/2013 at 00:31
Reply

pure perfection 🙂 would love it if you could check out my latest looks!:)

Leonor
thesparklinglemon.com


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.