Pelle 2.0: come combattere le rughe da schermo

Pelle 2.0: come combattere le rughe da schermo. Stare per troppo tempo connessi ai dispositivi tecnologici può influire negativamente sul nostro benessere, quindi vediamo insieme quali problemi possono sorgere e quali sono i rimedi efficaci. Seguite i miei consigli per combattere i danni della tecnologia.

Pelle 2.0: come combattere le rughe da schermo

Come agisce la tecnologia sulla nostra pelle?

Le nuove tecnologie, sempre più spesso per motivi lavorativi, ci costringono a trascorrere tantissime ore davanti allo schermo di pc, tablet e smartphone. Ciò può causare diversi disturbi al nostro equilibrio fisico. Innanzitutto, guardare lo schermo per un tempo troppo continuativo affatica gli occhi e, tramite delle posture non naturali dello sguardo, provoca rughe sul collo. Inoltre i dispositivi elettronici possono comportare, a causa del riscaldamento, rughe dʼespressione e anche dermatiti molto fastidiose.

L’iPhone ci rende brutte?

Stress e disturbi del sonno rappresentano altri aspetti negativi causati dall’inquinamento elettromagnetico, che sprigiona i radicali liberi, accanendosi su viso e collo. Ma purtroppo non finisce qua, si può manifestare addirittura una forma psichica di dipendenza tecnologica, una vera e propria patologia medica che si manifesta attraverso la mancanza di concentrazione e difficoltà nell’avere connessioni con la vita reale.

Come contrastare questi effetti?

Alcuni consigli efficaci per cercare di contrastare gli effetti negativi dati dai dispositivi tecnologici, sono, per esempio, fare una periodica pausa dagli schermi, anche solo per dieci minuti. Questa semplice azione riesce ad alleviare lʼaffaticamento oculare, ancora di più se comporta una bella passeggiata. Se non vi è possibile uscire, si può ricorrere a dello stretching con gli occhi chiusi e magari passando degli oli essenziali sulle tempie.

Stretching per il viso: la ginnastica per una pelle ancora più bella

Ed parlando ancora di consigli anti tecnologia, un altro rimedio per evitare il contatto diretto al viso con lo smartphone è quello di utilizzare gli auricolari, che ti permettono a stare più lontani dallo schermo e quindi proteggono dal calore, ma anche dalle onde elettromagnetiche profondamente nocive per la salute. Oltre a questi semplici step è molto importante avere sempre nel proprio beauty case delle creme idratanti antiossidanti, lozioni e sieri, così da essere sempre protette dallʼinquinamento dato dalla luce blu. Lʼutilizzo di creme aiuta infatti a rigenerare la cute e proteggerla da eventuali irritazioni. Vi consiglio quindi di acquistare unicamente prodotti di alta qualità e frutto di ricerche dermatologiche accreditate, come quelli ideati dalla casa Giuliani Pharma.

Le mani: le vittime silenziose della tecnologia

Le mani sono vittime dellʼuso eccessivo della tecnologia a causa dei materiali che costituiscono questi prodotti e dei coloranti utilizzati per produrre tastiere e mouse. Queste elementi non naturali posso causarvi dermatiti e irritazioni che sfociano in fastidiosi bruciori. Per rimediare a questi effetti è utile utilizzare delle creme naturali agli estratti di calendula e camomilla.

Calendula e camomilla possono infatti riattivare la circolazione e il benessere della cute. I danni a polpastrelli e pollici può essere contrastato con esercizi quotidiani e pause che possano riattivare i normali movimenti delle mani. Non disperate con i giusti accorgimenti non correrete gli effetti negativi e ora sapete come contrastarli.

Posted in

Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio. May, 13, 1993. Fashion, beauty and life lover.

2 commenti

  1. Jules in 11/10/2017 il 21:27

    Ottimi consigli cara, è vero spesso non ci pensiamo!

    https://julesonthemoon.blogspot.it

  2. Serena in 19/10/2017 il 15:09

    ottimo post!

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.