Pollicastro boutique hotel, tra leggende e relax in centro a Lecce

Dove le strade sono solcate da santi e re, un angelo si posò su una porta e benedisse quel luogo, su cui oggi sorge il Pollicastro Boutique Hotel. È nella città dorata di Lecce che avvenne questa magia.

Se questa fosse una fiaba comincerebbe proprio così; ma la mia permanenza al boutique hotel di Pollicastro è stato molto di più.

Pollicastro, il boutique hotel in centro a Lecce

Trovarmi per la prima volta in Puglia è stato un po’ come incontrare di nuovo un parente che non vedo da tanto. Nonno Mimì (Domenico) era infatti di Lesina, a 300 e più km da Lecce: trovarmi nella regione di nascita di una persona che conosco più dai racconti di mio padre che dai miei ricordi, mi ha dato una curiosità diversa verso questo “nuovo posto” che stavo visitando. Una sete diversa non di cultura generale, quanto più di necessità di “ricostruire” il suo passato per capire così maggiormente una parte delle mie radici.

A Lecce ho avuto la fortuna di soggiornare presso una delle più belle strutture in cui sia mai stata: il Pollicastro Boutique Hotel, un posto, come nonno Mimì, elegante, di classe e le cui rughe raccontavano una storia.

Prima però di raccontarti cosa ho fatto a Lecce e non solo, voglio parlarti dell’atmosfera che si respira in questo bellissimo edificio antico.

L’atmosfera e gli spazi

Camminare per le strade dorate di Lecce è già di per sé uno spettacolo; ma poter entrare in uno dei suoi spazi più antichi è come scoprire un tesoro!

L’entrata dell’hotel in centro a Lecce è segnata da un angioletto sul portale (di cui ti parlerò abbondantemente dopo) e da Sant’Oronzo sulla facciata, che sembra che ci inviti a entrare. La corte interna si apre al di là dell’ingresso e ci conduce alla reception e alla sala per le colazioni. L’atmosfera è ovattata grazie alla luce morbidissima sulle pareti e al perfetto connubio tra elementi antichi e di design che si incontrano e si abbracciano nelle varie stanze.

Una sala lettura invita a sfogliare qualche bel libro della piccola biblioteca a disposizione, un ampio salotto chiama alla chiacchiera mentre l’angolo bar a un brindisi alla vita.

Pollicastro sembra proprio che abbia una lunga storia da raccontare.

La leggenda tra santi e angeli che incontra il design

Ci sono in realtà due miti che si tramandano sulle origini di questa struttura.

C’è chi dice che l’edificio sia sorto sopra i ruderi della casa del patrono della città, Sant’Oronzo, che oggi è presente sulla facciata grazie a una piccola statua.

Al contrario, l’altra statua, quel piccolo angioletto sul portale, ci introduce all’altra leggenda. Si narra infatti che anticamente, agli inizi del ‘200, Francesco D’Assisi si trovasse a passare per queste zone. Era affamatissimo, quando all’improvviso un angelo apparse sul portale, con in mano “lu puddhricasciu”, il pane tipico di queste zone. Noti qualche assonanza col nome di Pollicastro? Sì, è proprio da quel famoso pane, offerto a San Francesco, che deriva il nome della struttura.

Dall’avvento di San Francesco, l’edificio ha visto di tutto e di più, ed è stato solo grazie al progetto di Roberto Miglietta che oggi possiamo godere di un soggiorno unico e speciale all’interno della struttura.

Ogni camera un’emozione

Pollicastro, infatti, offre alla propria clientela 11 camere una diversa dall’altra, in maniera tale che ogni soggiorno sia davvero unico nel proprio genere. Io ho avuto la possibilità di sperimentare la singolarità di due camere: la suite del Santo e la suite ottagonale.

La suite del Santo

Appena entrata nella suite del Santo, sono stata subito conquistata dall’atmosfera mistica che aleggiava. Infatti, all’interno della suite è presente un altare ottocentesco che è stato riportato alla luce e che rappresenta la vera e propria star di tutta la camera, da cui è impossibile non rimanere ammaliati.

La suite si sviluppa su un livello e un soppalco, dove è presente un grande sofà e una postazione studio. Il letto è il posto perfetto per riposarsi dopo una passeggiata nel centro storico di Lecce. Il bagno, invece, è semplicemente perfetto. Al suo interno è infatti presente una grande vasca di marmo, così come tutti i sanitari (i lavandini sono doppi, quindi è perfetto per una coppia) e una bellissima doccia, con la funzione a “pioggia”.

Suite Ottagonale

La suite Ottagonale esercita un fascino totalmente differente, proprio come vuole la mission di Pollicastro.

Nella bellissima camera da letto con soffitto lunettato, è presente un letto leggermente ellittico e un camino che, nelle giornate più fresche, allieterà il tuo ritorno in hotel col suo allegro scoppiettare.

Anche in questa suite è presente una bellissima vasca di marmo dove rilassarsi. Un terrazzino che si affaccia su San Matteo ti farà godere delle ore più belle del giorno quando, sul far della sera, il centro si colora di arancione.

il letto ellittico della suite ottagonale

Una piscina in camera? Sì, succede al Pollicastro boutique hotel

Il team di Pollicastro ha voluto fornire a Sabri e a me un’esperienza a 360° del boutique hotel e ha aperto le porte della Suite Gran Deluxe Ninfeo, che ci ha letteralmente conquistato con la sua piscina sotterranea. Qui è possibile godersi l’esperienza di una spa, con bagno sensoriale, cascate e idromassaggio, direttamente in camera.

pollicastro-boutique-hotel-camera-con-piscina

I percorsi degustativi: un brunch in un boutique hotel a Lecce

Se le camere offrono relax e ristoro dopo escursioni e passeggiate in centro, sono i percorsi degustativi della colazione al Pollicastro Boutique Hotel a prepararti a una giornata piena di avventure e scoperte.

L’hotel offre infatti quattro percorsi degustativi.

Il Percorso Salentino è quello che devi assolutamente provare se vuoi un assaggio delle squisitezze della cucina tradizionale. All’interno di questo percorso non mancano tipiche prelibatezze come il pasticciotto e il rustico leccese. Per accompagnare il tutto c’è ovviamente il caffè salentino: un caffè dolcificato con latte di mandorle e ghiaccio.

Per rimanere “in tema”, è possibile scegliere anche il percorso Pugliese, con una selezione di prodotti da forno freschi e fragranti, assieme al capocollo di Martina Franca: una vera e propria goduria!

Se ami le contaminazioni gastronomiche, il percorso Griko è quello che fa per te. È Anna qui, il “ponte” tra mondo greco e pugliese, che ha ideato questo percorso con prelibatezze tipiche come la Spanakopita, una torta salata greca con spinaci e feta, o la Bougatsa, un dolce che ti conquisterà col sapore delle cose semplici e genuine.

Se invece vuoi cominciare la giornata con gusto e leggerezza, scegli il percorso Healthy, che ti coccolerà non soltanto con pancake e frutti rossi, ma anche con una deliziosa omelette di albumi guarnita con julienne di zucchine. Uno spettacolo non soltanto per gli occhi, ma anche per il palato!

L’aperitivo in terrazza, una tradizione tutta leccese da gustare a Pollicastro Boutique Hotel

È una tradizione tutta leccese quella degli aperitivi in terrazza, mentre ci si gode il fresco delle serate estive all’ultimo piano della propria abitazione. È proprio qui che uno dei fiori all’occhiello di Pollicastro entra in gioco. Il boutique hotel gode infatti di un meraviglioso roof garden ricco di spazi intimi e scorci molto caratteristici sul centro storico, che diventa un luogo perfetto per un aperitivo al tramonto in hotel. Bè, per concludere nel migliore dei modi una giornata, non ti resta che salire all’ultimo piano, gustare il tuo bicchiere di rosato leccese e tutte le prelibate pietanze dell’aperitivo in terrazza del Pollicastro Boutique Hotel.

Se questo post ti ha ispirato, sappi che nelle sezione dedicata ai viaggi puoi trovare tanti itinerari a giro per il mondo o in Italia!

Francesca Giagnorio

Chiacchierona di moda, bellezza e viaggi.

Scrivimi una mail cliccando qui o inviandola a info@everydaycoffee.it

Seguimi

Nel gruppo Autoscatto da Influencer imparerai a realizzare scatti da sola, riceverai consigli fotografici e tips per rendere le tue foto ancora più strepitose. Se sei un'appassionata di fotografia o vuoi rendere l'estetica del tuo profilo Instagram ancora più accattivante, è il gruppo che fa per te.

Il mio podcast

Posted in ,

Francesca Giagnorio

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.