Eccomi tornata sul mio caffè quotidiano per una new entry, anzi, un new entry nella rubrica “A Coffee With” dedicata ai giovani talenti.

L’ospite di oggi è Lorenzo Bises, blogger di “Pezzenti col Papillon” e creatore di cappelli e accessori per capelli come fascinator e cerchietti.
Per vedere l’intera collezione realizzata dalle mani di Lorenzo potete andare sulla pagina ufficiale di Facebook di Un petit truc sur la tete o andare qui su tumblr.

 

Da quando ho visto i “petits trucs” sulla testa di qualche mia amica blogger (come Greta), sono rimasta conquistata dall’allure frizzante, ma allo stesso tempo elegante che questi accessori regalano al volto.

 

Ma adesso sentiamo un po’ cosa ci racconta Lorenzo.
1: Come è nato il progetto “Un Petit Truc sur la Tête”?
“Un petit truc sur la tete” nasce proprio come un NON progetto, quasi per gioco ho iniziato a realizzare dei piccoli pezzi per una vendita benefica a sostegno della ricerca per il cancro al seno, dopodiché ho avuto un ottimo riscontro e ho deciso di continuare creando fascinators e cappellini per tutte le occasioni.

2: A cosa ti ispiri maggiormente per le tue creazioni? Burlesque o street style?
In realtà non mi ispiro propriamente ad uno stile ben preciso, osservo molto il gusto dei cappellini inglesi, i colori utilizzati nei matrimoni francesi e con i materiali che ho a disposizione assemblo le fantasie. Ripropongo linee di epoche passate rievocando il savoir faire anni ’20 piuttosto che il lato spiritoso anni ’60. Un po’ di tutto, non c’è nulla di definito. 
3: Qual è il materiale che più ti piace utilizzare per i cappelli?
LA VELETTA, senza ombra di dubbio. È un materiale difficile da “governare” e ci vuole davvero un occhio vigile. Deve cadere nel punto giusto, deve coprire il viso ma esaltarlo. È affascinante e ha un lato misterioso che si era quasi perso perché era un gesto che apparteneva alle nostre nonne, trovo sia anche molto sensuale da indossare.
 
 
4: Il tuo “truc” preferito che hai realizzato o che ti piacerebbe realizzare.
Ogni truc, ogni pezzo che confeziono è parte del mio cuore. Essendo io il “creatore” è difficile per me scegliere quale sia il mio preferito ma sicuramente mi piace quando vado oltre ai miei limiti e tento di realizzare un nuovo fascinator , che assomigli magari a quelli indossati da Kate Middleton o da Beatrice di York, due Guru in fatto di cappelli.
5: Che tipo di donna ti immagini mentre realizzi ciascun cappello o cerchietto?
Le ragazze e le donne che si rivolgono a me ricercano qualcosa di particolare e cucito secondo il loro gusto, sono sofisticate e raffinate. Hanno già in mente cosa sia elegante e cosa no. Per me è un onore vestire la testa di qualcuno perché il cappello è la prima cosa che si noterà, cattura l’attenzione più di una scarpa o di un abito. 
 
6: Hai mai pensato anche ad una linea maschile?
Sinceramente no, gli uomini hanno poche possibilità quando si parla di cappelli ma un’unica validissima soluzione: Borsalino. 

 

7: Progetti per il futuro?

 

Vorrei creare una piccola collezione per le spose e lanciarmi un po’ di più sul mercato, continuando a confezionare su commissione per le cerimonie e le feste a tema che sono un po’ il mio settore di nicchia. Mi inventerò sicuramente qualcosa di nuovo, ogni stagione è sempre una nuova influenza.
8: Quali trend hai maggiormente apprezzato durante questa stagione e quali non fanno proprio per te?
Mi è piaciuta molto la moda del berretto beanie perché accostato ad un bel cappotto e ad un bel colore autunnale il risultato è un mix sportivo ed elegante molto piacevole. Ecco il motivo che mi ha spinto a farne tantissimi aggiungendo quel tocco retrò con la veletta, è stato proprio il successo di questo autunno-inverno.
9: Qualche consiglio per questa primavera estate?
Il mio consiglio è quello di divertirvi con la moda, in primavera-estate in particolare è bene riporre il grigio e il nero per esagerare con tonalità accese, lasciamo il rigore per le fredde serate di Febbraio. Evviva i fiori tra i capelli e le mille fantasie, è un modo per risvegliarsi dal torpore della vita durante le gelate invernali.


Spero proprio che quest’intervista vi sia piaciuta, così come le creazioni di Lorenzo.
Io mi sono innamorata del cappellino con la veletta che non vedo l’ora di farvi vedere insieme ad un outfit. Il cappello è caldo e confortevole e la veletta cade proprio al punto giusto sul viso, proprio come diceva Lorenzo.

 

Vi invito davvero a visitare la pagina di “Un petit truc sur la tete” e ci tengo a dirvi che Lorenzo fa anche creazioni su misura, in maniera tale da poter aver un oggetto proprio come piace a voi, unico nel suo genere.

 

Grazie per esser passato da me  || Thanks for reading 

 
FOLLOW ME ON:

 

Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio. May, 13, 1993. Fashion, beauty and life lover.

RELATED POSTS

7 Comments

  1. Rispondi

    Elisa Bellino

    21/01/2014

    OMG ma sono fantasticiiiiiii!!! LI voglio tutti!
    baci
    http://www.welovefashion.it

  2. Rispondi

    Francesca AmemipiacecosiBlog

    21/01/2014

    Sono adorabili!

    amemipiacecosi.blogspot.com
    Follow me on Facebook
    Bloglovin

  3. Rispondi

    Vittoria Gallacci

    21/01/2014

    Adoro immensamente ogni sua creazione con la veletta!!! ♥ ♥ ♥

    Vittoria from 5 IN THE MORNING
    http://vittoriafiveinthemorning.blogspot.it/

  4. Rispondi

    Angela Pavese

    22/01/2014

    che bello ne voglio subito uno
    vado a sbirciare nella pagina
    favolosi e originali
    http://www.imperfecti.com

  5. Rispondi

    Lydia Teo

    22/01/2014

    OMG, I love every single one of them x

    ravenmaidenmaven.blogspot.com

LEAVE A COMMENT