La sfilata di Angelo Marani ha fatto cominciare il mio secondo giorno della settimana della moda in una maniera veramente molto speciale tra mille colori, pellami preziosi e linee che ricordano l’Astrattismo lombardo. Infatti è proprio da questo movimento che il designer prende il via nella creazione della collezione primavera estate 2015, guardando in particolari modo a Luigi Veronesi, esponente che associavi i colori alla musica.

Nel vedere la collezione di Angelo Marani si rimane incantati di fronte al mix di materiali in contrasto fra loro ma così stranamente in armonia che fanno di ogni capo una vera e propria novità: il pizzo colorato si mescola a frange di pelle, gli chemisier a color block diventano dei perfetti sostituto dei LBD e le frange diventano inseparabili compagne di ogni donna.
Cuciture di cristalli swarovski e microscopiche impunture impreziosiscono capi in denim e dai tagli maschili.

Grazie per esser passato da me  || Thanks for reading 

 
FOLLOW ME ON:

 

Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio. May, 13, 1993. Fashion, beauty and life lover.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT