Moka o capsule? Caffè americano o espresso? Ad ognuno il suo caffè

“Caffè americano, grazie” quando lo dico al banco del bar solitamente mi sento rispondere o con un “cosa?” o con un “quella brodaglia?”, inutile dire che confermo spiegando perché lo amo tra la faccia incredula del barista di turno. L’americano tiene compagnia, ti obbliga a prenderti i tuoi tempi per poterlo gustare, non come un espresso che si prende al banco e si scappa.

L’americano è il caffè dei pigri e dei chiacchieroni, l’espresso è di chi corre.

Moka o capsule? Caffè americano o espresso? Ad ognuno il suo caffè

Il mio amore per il caffè americano, nonostante quello che si possa pensare, è nato in Italia, durante un pomeriggio a casa di una mia amica che aveva una moka troppo capiente. Un caffè insieme si è trasformato in un americano party, tra il profumo dei chicchi macinati di fresco e le nostre risate. Adesso quella mia amica si è trasferita e la sua Moka è cambiata diventando una vera e propria Mokona, una macchina espresso 3 in 1.

Moka? No, Mokona di Bialetti

No, la Mokona non è una grande moka, ma è la nuova macchina da caffè espresso Bialetti. Nuovissima perché è una macchina trivalente e funziona con caffè macinato, cialde ESE e con le esclusive capsule in alluminio Bialetti “Il Caffè d’Italia” per garantirci libertà nella preparazione di un rito tutto italiano, quello del caffè. Mokona inoltre ha un design che ricorda la cara “vecchia” moka che i miei nonni mettevano sopra il gas a fine pasto. Quando infatti ho visto la nuova macchina espresso della mia amica non solo sono andata con la memoria al nostro americano party pomeridiano, ma anche ai pranzi dai miei nonni da piccola insieme ai miei cugini. Mi ricordo che mentre i grandi aspettavano il caffè, noi piccini giocavamo al Nintendo o guardavamo i cartoni tra il borbottio della moka e l’inconfondibile profumo di arabica.

Il caffè della mia amica sa di ricordi bellissimi.

Anche se da lei il caffè americano non lo prendo più, ma sa come farmi contenta con la sua nuova Mokona acquistando le mie cialde preferite o la miscela che più amo.

moka bialetti moka bialetti

Tra le persone che vogliono farmi abbandonare la via del caffè americano c’è la nuova macchinetta espresso Bialetti dell’ufficio che ha reso l’esperienza del caffè molto più smart e veloce.

Un caffè super SMART con le nuove macchinette espresso Bialetti

Coloratissime e compatte, le nuove macchine espresso Bialetti regalano una pausa caffè super buona e super SMART. Sì, perché non solo le macchine Bialetti garantiscono un espresso a regola d’arte, ma sono le macchine espresso classiche perfette per i piccoli spazi. Disponibili in 5 colorazioni, la linea Smart è perfetta anche per dare una nota di colore alla cucina. Se infatti ami gli ambienti variopinti e solari scegli la macchina Bialetti in giallo o in rosa, se invece hai uno spirito più minimal e essenziale fatti conquistare dalla leggerezza della macchinetta Smart bianca. Altrettanto piccola e comoda, c’è la macchina espresso BREAK. Anch’essa disponibile in varie colorazioni, ha bellissime rifiniture cromate e anche con lei la pausa caffè è sempre deliziosa.

Qualche secondo di pazienza e, voilà, il caffè è pronto.

Data l’estrema facilità d’utilizzo, non è difficile che in una mattinata mi prenda 5 caffè: perdonami, ma è davvero troppo troppo buono!

caffè espresso caffè moka

Vuoi leggere altri post sul LIFESTYLE? Vai sul menù e clicca sulla sezione apposita per conoscere quali sono le tendenze del momento per quanto riguarda il mondo del food and beverage.

Francesca Giagnorio

1 commento

  1. Serena in 01/10/2019 il 10:44

    per me esiste solo l’espresso 🙂

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.