MAURO GASPERI Spring Summer 2015, il fil rouge della libellula

E’ dall’architettura di Fuksas e dal Polimoda di Firenze che Mauro Gasperi, bresciano, prende il via come stilista. Importanti collaborazioni ai suoi albori come quella con Paola Frani, D&G, Doratex e Cristiano Fissore lo fanno approdare nel 2008 alla decisione di aprire una propria linea di abbigliamento. La produzione delle materie prime e degli abiti viene realizzata fin dall’inizio tutta in Italia e la qualità della produzione di questo giovane designer viene subito notata. Incluso tra i vincitori del Fashion Incubator prima, nel progetto New Upcoming Designers dopo, approda a Milano, dove questo settembre l’ho potuto conoscere di persona e vedere la sua collezione per la prossima primavera estate.
TRANSLATION HERE

Per la primavera estate 2015 Mauro Gasperi riconferma il suo profondo amore per le geometrie, che possono essere riviste nella caratteristica stampa dai colori caleidoscopici, combinate con estrema armonia a tessuti fluidi. Le texture sono infatti quelle della seta, dello chiffon e dell’organza che ricadono morbide e leggere sulle forme del corpo. La stessa leggerezza è propria dell’insetto che si posa delicato su borse e bomber: la libellula.
La libellula, simbolo di creatività, eleganza ed equilibrio, molto caro alla cultura giapponese, diventa il fil rouge della collezione di questo designer per la prossima stagione, segnando di fatto una vera e propria svolta per Mauro Gasperi, un momento di maturità artistica.
Le combinazioni dei colori sono molto versatili e fresche: cipria, verde menta e turchesi si mixano a nero e bianco, creando dei contrasti originali ed eye-catching.

Grazie per esser passato da me  || Thanks for reading 

 
FOLLOW ME ON:

 

Posted in

Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio. May, 13, 1993. Fashion, beauty and life lover.

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.