MASSIMO REBECCHI Spring Summer 2015

Mi sto accorgendo che ciò che emoziona è estremamente raro, e per questo estremamente prezioso. L’emozione è fondamentalmente dentro di noi, ma difficilmente esce fuori allo scoperto e fa battere il cuore all’impazzata e sudare freddo: almeno per me per ora funziona così. Ho bisogno di sfide per emozionarmi, di fare foto difficili e in condizioni che non mi sono mai capitate per le mani, o meglio, per l’obiettivo. Un’occasione che mi ha fatto saltare il cuore in gola e farmi pensare che non ce l’avrei mai fatta è stato il backstage e la sfilata di Massimo Rebecchi.
TRANSLATION HERE

Mai mi dimenticherò il clima concitato e teso che si respirava dentro il backstage della sfilata. Le modelle si dovevano spostare da una parte all’altra facendo una specie di salto agli ostacoli tra fotografi e organizzatori. I MUA truccavano frenetici e impartivano gli ordini a destra e a manca. In tutta quella furia e quella frenesia era presente un equilibrio e una scalata verso quella perfezione che poi si sarebbe concretizzata con la sfilata che ci sarebbe stata da lì a pochi minuti.
Visi incantevoli e androgini, sorrisi da Gioconda e completi dalle linee maschili e sobrie su forme slanciate. Fantasie optical e freschezza: MASSIMO REBECCHI.

Grazie per esser passato da me  || Thanks for reading 

 
FOLLOW ME ON:

 

Francesca Giagnorio

Chiacchierona di moda, bellezza e viaggi.

Scrivimi una mail cliccando qui o inviandola a info@everydaycoffee.it

Seguimi

Nel gruppo Autoscatto da Influencer imparerai a realizzare scatti da sola, riceverai consigli fotografici e tips per rendere le tue foto ancora più strepitose. Se sei un'appassionata di fotografia o vuoi rendere l'estetica del tuo profilo Instagram ancora più accattivante, è il gruppo che fa per te.

Il mio podcast

Posted in

Francesca Giagnorio

Francesca Giagnorio. May, 13, 1993. Fashion, beauty and life lover.

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.