Visitare i castelli della Loira in primavera: 4 location da sogno

La primavera è il momento ideale per visitare i castelli della Loira, una regione francese che ancora oggi mantiene un fascino autenticamente “da corte”. I giardini di questa zona, durante la bella stagione, si possono ammirare in tutto il loro splendore grazie allo sbocciare dei fiori. Si tratta quindi di una vacanza ideale per i viaggiatori più romantici e per gli amanti della natura: da vivere, perché no, mano nella mano con il proprio partner o addirittura in sella a una bici. Vediamo qualche consiglio per organizzare al meglio questo tour e quattro attrazioni da sogno da non perdere.

Visitare i castelli della Loira in primavera: 4 location da sogno

 

Cosa sapere prima di partire

La Loira è una regione situata al centro della Francia, nota in tutto il mondo per via dei suoi paesaggi incorniciati da castelli e fortezze appartenuti all’antica nobiltà francese. Si tratta di una valle ricca di boschi incontaminati e di giardini fioriti: una sorta di macchina del tempo, che riporta i visitatori indietro di qualche secolo all’epoca della monarchia e dello sfarzo. Qui si trovano oltre 300 castelli, costruiti intorno al XV secolo, durante il Rinascimento francese, nati soprattutto come baluardi difensivi. Poi, con Carlo VIII, questi castelli divennero le residenze estive dei regnanti, assumendo via via connotato sempre più sfarzosi. La storia di queste costruzioni spiega dunque perché la loro struttura somiglia tantissimo a quella dei castelli medievali.

Prima di partire, impariamo qualche parola francese con Babbel?

Per immergersi ancora di più nell’atmosfera tipica di queste terre, è consigliabile per i turisti imparare un po’ di francese. L’ospitalità della gente del posto, infatti, è impeccabile ma spesso la lingua può rappresentare un ostacolo. Ecco perché conviene studiare le basi della grammatica francese usando metodologie rapide e innovative messe a punto da piattaforme come Babbel. In questo modo sarà più semplice comunicare con i residenti e si potrà vivere la propria vacanza con maggiore serenità e consapevolezza. Infine, l’ultimo consiglio è di visitare la Loira nel periodo che va da maggio a ottobre e di partire sempre attrezzati: giacca, sciarpa, cappello, ombrello e impermeabile sono indispensabili a fronteggiare eventuali imprevisti meteorologici.

visitare castelli della loira

Il castello di Chaumont e di Villandry

I castelli della Loira sono centinaia, ma ce ne sono alcuni davvero imperdibili. Fra questi troviamo senza ombra di dubbio il castello di Chaumont, noto fra l’altro per essere stato la residenza ufficiale di Caterina de’ Medici. È uno dei più antichi della Loira: eretto nell’XI secolo, venne distrutto e ricostruito in seguito molte volte. Oggi continua a essere il grande protagonista della regione, con i suoi ventisei giardini: non a caso, è qui che ogni anno si tiene il Festival des Jardins. Però, se si parla di giardini, non potremmo non citare il castello di Villandry: i suoi sette ettari di coltivazioni e di verde vincono la contesa, regalando in primavera un autentico spettacolo per gli occhi. Per quanto riguarda il castello in sé, ci si trova di fronte ad uno splendido esempio di architettura rinascimentale.

cosa vedere nella loira giardino del festival des jardins loira castelli loira castello di chenonceau

La fortezza di Chenonceau e di Royal d’Amboise

Un altro castello fantastico di questa regione è quello di Chenonceau: una vera e propria fortezza passata alla storia come il “Castello delle Dame”, perché ai tempi abitato dall’amante di Enrico II, il cui fantasma sembra che continui ad aggirarsi per il castello. È il più visitato della Loira, con oltre un milione di turisti all’anno, e fa da cornice ad alcune delle leggende più stuzzicanti su regnanti e relazioni segrete. Il quarto e ultimo castello da non perdere è quello di Royal d’Amboise, un’altra fortezza famosa in tutto il mondo: è qui che si trova la tomba del grande Leonardo Da Vinci, ed è qui che si tenne la congiura che diede il via alle guerre religiose francesi. Si parla di un castello dalle origini molto antiche, risalenti al Medioevo, distrutto più volte e ricostruito nel corso dei secoli. Da sottolineare che Leonardo passò ad Amboise gli ultimi anni della sua vita.

Chi ama i castelli e la natura, non potrebbe mai rinunciare a visitare la Loira: qui, infatti, si trovano alcune delle perle più belle della Francia.

castelli della loira

Se sei curiosa di scoprire qualche itinerario per la Francia, qua puoi trovare tantissimi post dedicati a Parigi!

Posted in ,

Francesca Giagnorio

2 commenti

  1. Jules in 31/03/2019 il 15:16

    Che bello, è proprio un giretto che mi piacerebbe tantissimo!

    https://julesonthemoon.com/

  2. Serena in 16/04/2019 il 11:18

    ci sono stata, mi piacciono sempre dei giardini enormi e meravigliosi che sono vicino a ogni castello.

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.