Rasiglia, il borgo delle acque più pittoresco dell’Umbria | Viaggi da favola

Se penso a un paese dell’Umbria perfetto per viaggiare in coppia, mi viene subito in mente il pittoresco borgo delle acque di Rasiglia.

Rasiglia, il borgo delle acque più pittoresco dell’Umbria

Viaggi da favola

Durante l’ultimo viaggio on the road per l’Umbria che ho fatto insieme a Pie, una delle tappe che abbiamo segnato sulla nostra mappa era proprio Rasiglia.

Sono sempre rimasta affascinata dalla definizione che il mondo ha riservato per questo piccolo borgo da favola: ovvero, Venezia umbra.

Con tutta sincerità? Di Venezia ha in comune solo l’acqua, proprio perché l’anima di questo bellissimo borgo è quello di un piccolo paese sospeso nel tempo. Come il Dean Village a Edimburgo, così Rasiglia è quell’angolo di pace e tranquillità che molto spesso si cerca durante il fine settimana o le vacanze.

Se stai pensando di fare un viaggio romantico in due o un on the road alla scoperta delle gemme dell’Umbria, questo angolo di Paradiso deve essere sulla tua mappa.

Rasiglia, dove si trova la Venezia Umbra

Il piccolo borgo umbro si trova a 25 minuti da Foligno e da Spello e a poco più di 30 minuti da Assisi. Il mio consiglio è perciò quello di visitare Rasiglia come prima tappa di un viaggio, per poi proseguire verso città più grandi, come Spoleto (a 40 minuti d’auto), o Foligno e Assisi.

Noi abbiamo fatto così, concedendoci anche un piccolo pic nic sulla riva del Menotre e poi siamo ripartiti alla volta di Spello.

La Venezia umbra infatti si visita benissimo nell’arco di qualche ora. Armati perciò di macchina fotografica e di scarpe comode per goderti al meglio i suoi scorci pittoreschi.

Uscita da Rasiglia non solo avrai tutta la giornata davanti, ma anche il cuore pieno di pace e tranquillità!

corte interna di appartamenti vista su un ponte sospeso sulla sorgente a rasiglia rasiglia il borgo delle acque in umbria

Cosa vedere a Rasiglia

È difficile dire quali sono le principali attrazioni di Rasiglia, proprio perché il paese stesso è una sorta di museo a cielo aperto. Attraversando il borgo tra uno scorcio pittoresco e una stradina in salita, potrai scorgere delle installazioni artistiche. Donne e filande che lavorano immobili, frasi e poesie, grandi macine e telai: tutti elementi che raccontano la storia e le persone che vivono e hanno vissuto qui.

Rasiglia deve alle sue acque non solo un’atmosfera unica, ma anche la sua principale economia. Nell’Ottocento nacquero numerosi opifici: mulini, lanifici e tintorie che lavoravano stoffe pregiatissime e solo dopo la fine della Seconda guerra mondiale che queste attività si trasferirono in città. Oggi però rimangono ancora i segni di queste attività, tra cui un mulino secolare per la macinatura del grano.

Insieme a tutte le testimonianze del passato di Rasiglia, alle sorgenti e ai giardini tenuti come gioielli, vale la pena vedere:

  • il castello di Rasiglia, costruito dalla signoria Trinci;
  • il Santuario della Madonna delle Grazie.

macina a rasiglia vista sul fiume menotre che attraversa rasiglia tipiche case del borgo delle acque dell'umbria giardino curato con fiori e statua al centro di una dea a Rasiglia

Quando andare a Rasiglia? Gli eventi principali nel borgo umbro

Non c’è un periodo migliore per visitare questo piccolo paese uscito dalle favole: in ogni stagione ha un suo fascino!

Per il nostro viaggio di coppia in Umbria, noi l’abbiamo visitata ad agosto. Il periodo migliore è senz’altro quello che va da fine marzo a inizio ottobre, per poter godere di una situazione meteo buona.

Bisogna dire però che gli eventi più importanti per Rasiglia si svolgono a giugno e a dicembre. A giugno si svolge Penelope a Rasiglia, una bellissima manifestazione dedicata alla tessitura al telaio propria della Valle del Menotre. Mentre a dicembre la Venezia Umbra si anima grazie alla manifestazione Paese Presepe in cui gli abitanti ripropongono vecchi mestieri.

la cascatella con l'acqua del menotre a rasiglia La venezia umbra rasiglia la venezia dell'umbria Fracesca che passeggia fiancheggiando un ruscello a rasiglia borgo delle acque

Per il tuo viaggio da favola a Rasiglia

  • Alzati di buon ora per evitare orde di turisti;
  • armati di macchina fotografica e scarpe comode;
  • approfitta delle belle giornate per fare un picnic lungo il fiume Menotre;
  • degusta i prodotti locali a chilometro 0 nei locali del posto;
  • immortala le sorgenti di Rasiglia a primavera con i boccioli fioriti.
Posted in ,

Francesca Giagnorio

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.