Harajuku girl: guida all’harajuku style in versione 2.0

La mia passione per i manga mi ha sempre fatto avvicinare al Decora fashion e al moderno harajuku girl style, così kawaii e originale.

Quando ho conosciuto Federica è stato infatti subito amore! Tra noi scorre infatti lo stesso sangue un po’ nerd e un po’ fashion addicted che è stato semplicissimo mettere insieme l’idea di un outfit al sapore di Hello Kitty e perline, proprio ispirato allo stile harajuku.

Harajuku girl: guida all’harajuku style in versione 2.0

Cos’è una harajuku girl? In cosa consiste lo harajuku style?

Harajuku è uno dei più famosi quartieri di Tokyo, crogiolo di tendenze e locali cool. All’interno di questo contesto, a partire dagli anni ’90, nasce lo stile Decora. Il Decora fashion si sviluppa in tanti altri sottostili: rockabilly, dark, pink e così via. Ciascuno di questi è però accomunato dall’elemento kawaii, tanti elementi carini e colorati (a volte).

Lo stile Decora nasce come una forma di resistenza all’omologazione propria del Giappone, fatto di uniformi e completi uno uguale all’altro. Dalla scuola fino al lavoro infatti, la popolazione nipponica è sempre stata abituata a vestirsi alla stessa maniera, uguale a quella di tante altre persone.

Essere una harajuku girl in questo contesto vuol dire essenzialmente possedere un elemento distintivo rispetto agli altri e affermare la propria identità attraverso uno stile unico e tuo al 100%.

harajuku girl tokyo harajuku style moda harajuku pink decora style ragazza harajuku a shibuya

Come si veste una harajuku girl? Harajuku lovers e harajuku basics i brand più amati

Tra i brand di riferimento per lo harajuku style c’è Sanrio, il papà di Hello Kitty, harajuku lovers e harajuku basics, due e-commerce famosissimi nel mondo del Decora fashion.

Per mia esperienza anche su Yesstyle si può fare un sacco di bellissimo shopping harajuku e non solo (qui puoi trovare il mio unboxing a tema make up di yesstyle).

La conoscenza dello stile harajuku in Occidente ci arriva anche grazie a un vecchio video di Gwen Stefani, What You Waiting For?, dove coloratissime ragazze ballavano e cantavano. Ecco, quelle ragazze hanno aperto a me e a moltissimi millennials il mondo degli harajuku.

Come abbiamo interpretato delle moderne harajuku 2.0

Basandoci sulla moda harajuku che possiamo vedere su Pinterest e su alcune riviste online, Fede ed io abbiamo ricreato quello che per noi era il massimo del kawaii.

È stato bello e al tempo stesso liberatorio interpretare una Francesca un po’ diversa dal solito: colorata, piena di lustrini e con gli odango in testa come Sailor Moon.

pink decora fashion odango

Le parole d’ordine state infatti colore e divertimento, perché lo stile harajuku è essenzialmente questo.

Per quanto riguarda l’outfit, comporre un ensemble carino è stato un gioco da ragazzi dato che a entrambe piacciono i colori pastello (tra i colori moda primavera estate 2020). Trovare nel nostro armadio capi rosa o celeste non è infatti un’impresa.

Ciò che ci ha fatto maggiormente divertire è stato senz’altro il make up e l’hairstyle in vero e proprio stile harajuku.

Per il make up mi sono lanciata sul un eyeliner colorato e tanti brillantini sulle tempie, per un effetto olografico e divertente. Per i capelli invece abbiamo optato entrambe per degli odango, conosciuti anche come space buns: due crocchie sulla testa coi capelli sciolti abboccolati.

Come rendere le nostre chiome ancora più harajuku e kawaii? Con fermagli super colorati e laccini.

Gli accessori per una ragazza harajuku sono infatti fondamentali e uno dei marchi di riferimento del Fashion Decora è proprio Sanrio, il babbo di Hello Kitty. Ringrazio infatti Fede che ha portato le borse della gattina più famosa del mondo per entrambe, per interpretare al meglio il trend harajuku.

come vestirsi in stile harajuku federica colombo e francesca giagnorio moda harajuku come vestirsi harajuku girl outfit harajuku girls, come si veste? moda kawaii e stile decora fasshion vestirsi harajuku harajuku style moda harajuku, come vestirsi harajuku girls

 

 

Posted in

Francesca Giagnorio

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.