Mancanza di ispirazione in fotografia: ecco 7 modi per tornare a scattare

Chi non ha mai sofferto di mancanza di ispirazione nella fotografia? Anche i grandi artisti, fidati. Oggi ti svelerò cosa fare in questi casi.

Mancanza di ispirazione in fotografia: ecco 7 modi per tornare a scattare

Se ci sono alcuni momenti dolorosi che ci spingono a esorcizzare la sofferenza, basta un singolo episodio che ci segna particolarmente o un momento no per interrompere il nostro flusso creativo. Succede a tutti, è estremamente normale. Ma come fare per far tornare l’ispirazione?

Non hai tempo per leggere l’articolo? Ascoltalo col mio podcast! Clicca play qua sotto.

Ma prima sappi che nel gruppo Autoscatto da Influencer condivido ogni settimana consigli fotografici gratuitamente per rendere i tuoi scatti ancora più strepitosi. Se sei un’appassionata di fotografia o vuoi rendere l’estetica del tuo profilo Instagram ancora più accattivante, è il gruppo che fa per te: ti aspetto dentro!

#1: È un lavoro non un hobby

Mettiti nell’ordine di idee che non puoi basare la tua fotografia solo sull’ispirazione. Sia che tu realizzi scatti di moda o di prodotto devi tenerti sempre aggiornata e carica dal punto di vista della voglia di fare. Talvolta infatti capita di dover realizzare degli scatti in poco tempo e di aver a disposizione una deadline molto stretta. Non ti far trovare impreparata: siediti alla scrivania, prendi appunti, disegna e pianifica, sono tutti modi per mettere in moto il processo creativo.

#2: Fatti furba e mettiti per l’avanti per sopperire alla mancanza di ispirazione in fotografia

Su tutti i social si ha sempre sete di contenuti nuovi, novità e foto originali. Cosa vuol dire? Che quasi ogni giorno bisogna realizzare un post su Pinterest, Instagram, Facebook, YouTube, TikTok, Twitch… voi che continui? Penso che ci siamo capite.

Quando vai a realizzare uno shooting, non ti limitare solo a fare 1 foto, ma fanne almeno 3: una al corpo intero, una mezzo busto, un particolare. Questa legge si applica anche alle foto prodotto o ai panorami: generale, particolare, ancora più particolare.

L’azione di allargare e stringere la lente sul mondo ti aiuterà anche a raccontare una vera e propria storia attraverso le tue foto. Abbiamo visto quanto sia importante lo storytelling fotografico quando abbiamo imparato a fotografare gli oggetti, perché non applicarlo a tutte le tue foto?

Fatto questo, cosa combino adesso? Bè, anziché avere una e una sola foto di un set ne avrai almeno tre da condividere in tre giorni differenti.

mancanza di ispirazione fotografia

#3: Crea un piano editoriale omnicanale

Non devi essere su tutti i social, ma in quelli in cui sei presente devi farlo con cognizione di causa. Qui entra in gioco il piano editoriale, uno strumento che organizza le tue uscite online, post e contenuti nell’arco di un certo periodo.

Nell’ultima settimana del mese io organizzo il mese successivo con tutto: idee, TikTok, foto già scattate o progetti da realizzare.

L’improvvisazione può funzionare una volta o due, un programma ben definito ti salverà sempre, sia nei momenti di mancanza di ispirazione in fotografia che quando sarai più assorbita dal lavoro.

#4: Mancanza di ispirazione in fotografia? Nutri la tua creatività con i social (ma non solo!)

Se quell’immaginario foglio della creatività continua a rimanere bianco, anzi bianchissimo allora prova a cercare ispirazione altrove. La chiave per risollevarti dalla mancanza di ispirazione ce l’hai già tra le mani: è il tuo smartphone!

Pinterest

Quando ho in mente un progetto fotografico (o anche soltanto per passare il tempo), vado su Pinterest e creo bacheche e moodboard che, come ti ho spiegato nel post dedicato alla realizzazione di shooting di moda, è essenziale. Crea un account Pinterest tutto per te e realizza bacheche su bacheche, titolando ciascuna in base al progetto che vuoi realizzare. Comincia perciò a popolarle con contenuti altrui (è così che funziona Pinterest!) e lasciati ispirare. Se vuoi che una moodboard sia segreta puoi selezionarlo su Pinterest!

Instagram

Non così pratico come Pinterest (su Instagram non puoi fare ricerche, almeno per ora) ma abbastanza funzionale. Ogni volta che trovi un contenuto che ti piace e ti ispira, salvalo nel tuo archivio e vallo a rivedere nel momento del bisogno.

Behance

Non conosciuto quanto i precedenti due, Behance è una piattaforma di content creator, grafici e illustratori che condividono il proprio portfolio con fotografie, modelli 3d e tanto altro.

Deviantart

Perfetto per gli illustratori, Deviantart è un sito a cui qualche anno ero molto affezionata, soprattutto per le risorse grafiche come pennelli per Photoshop e gradienti, messi a disposizione dalla community. Oggi trovo che sia il posto perfetto per chi cerca delle ispirazioni per i propri disegni.

Riviste di moda

Che te lo dico a fare? Riviste del settore o magazine di moda sono perfetti innanzitutto per rimanere sempre aggiornati sulle novità, ma anche per farsi ispirare.

come trovare idee per foto

#5: Copia di nascosto, prendi ispirazione in pubblico

Okay, hai realizzato tutte le bacheche del mondo su Pinterest, hai preparato la macchina fotografica e sei pronta a scattare ma tutto ciò che viene fuori è una copia spudorata di un’altra foto? Vuol dire che stai facendo il lavoro bene. Allenati a copiare le altre persone privatamente, guarda se il risultato finale ti piace e perché. Cerca di capire qual è l’aspetto che ti attira di quello scatto e replicalo.

Da una copia nascerà poi il tuo contenuto originale che ti appartiene al 100% per stile, editing, posa ed esposizione fotografica.

Non aver paura di copiare, impara piuttosto ciò che ti piace della tua copia e rimaneggiala.

#6: Blocco creativo in fotografia? Porta sempre con te un BLOCCO note

Non è un diario, né un album, è un blocco dove prendere appunti, fare schizzi e incollare ciò che ti ispira di più: è un quaderno delle ispirazioni.

È fondamentale avere un luogo tutto tuo dove poterti esprimere e mettere nero su bianco la tua estetica. Non importa che tu non sappia disegnare o scrivere bene. È una cosa tua che non deve vedere nessun altro. Nel quaderno creativo puoi essere te stessa al 100%. Aprilo nei momenti di bisogno o popolalo con ciò che comunica di più al tuo animo.

#7: “Non valgo nulla” è una gran boiata

La sindrome dell’impostore è il miglior modo per auto sabotarsi ma ognuno di noi la deve sfruttare a suo vantaggio. Come? Cercando la novità e l’originalità del proprio tratto.

Siamo coscienti del fatto che niente è nuovo e tutto sia già stato creato. Tuttavia deve essere il nostro approccio col mondo, il nostro linguaggio che deve trasparire dai contenuti che mettiamo online.

I pittori non facevano lo stesso? Una natura morta non è sempre uguale a se stessa? Ma c’è una bella differenza tra un dipinto realista e uno impressionista. Dobbiamo solo capire che tipo di “pittori” della realtà vogliamo essere.

Il dubbio sarà normale, anche la sindrome dell’impostore: è importante fare un passo indietro e rispondere razionalmente con le armi della creatività

idee fotografie pinterest

Spero davvero che questo post tutto dedicato alla mancanza di ispirazione in fotografia ti sia piaciuto e ti sia stato utile. Non dimenticarti di accedere al gruppo Autoscatto per Influencer dove riceverai ogni settimana consigli gratuiti per le tue fotografie.

Puoi inoltre seguirmi su Instagram dove ogni giorno puoi trovare consigli fotografici e tips utili per i tuoi canali social.

Francesca Giagnorio

Chiacchierona di moda, bellezza e viaggi.

Scrivimi una mail cliccando qui o inviandola a info@everydaycoffee.it

Seguimi

Nel gruppo Autoscatto da Influencer imparerai a realizzare scatti da sola, riceverai consigli fotografici e tips per rendere le tue foto ancora più strepitose. Se sei un'appassionata di fotografia o vuoi rendere l'estetica del tuo profilo Instagram ancora più accattivante, è il gruppo che fa per te.

Il mio podcast

Posted in

Francesca Giagnorio

2 commenti

  1. VINCENZO DE FALCO in 13/04/2021 il 16:11

    molto utile e ben scritto !!!

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.